Il potassio-sodio idrogenocitrato inibisce lo sviluppo di calcoli di calcio da microcalcoli renali

 

UPPER URINARY TRACT Nagoya – mechentel news – Lo studio, di Rei Unno e colleghi del Department of Nephro-Urology della Nagoya City University Graduate School of Medical Sciences di Nagoya, Aichi, Giappone, si è occupato dell’effetto del potassio-sodio idrogenocitrato sullo sviluppo di microcalcoli renali, diagnosticati mediante tomografia computerizzata (TC), in calcoli renali sintomatici nei pazienti affetti da calcoli di calcio. I ricercatori hanno incluso pazienti di età compresa tra i 20 e gli 80 anni, che avevano sofferto in passato di calcoli di calcio e che, di conseguenza, nel periodo da aprile 2009 a luglio 2014 si erano recati all‘ospedale della città di Nagoya. I pazienti furono suddivisi in maniera retrospettiva tra coloro che ricevettero (gruppo citrato, n = 60) e coloro che non ricevettero il potassio-sodio idrogenocitrato (gruppo non citrato, n = 157). In entrambi i gruppi di pazienti furono determinati, all’inizio dello studio e dopo dodici mesi: biochimica ematica e urinaria e sedimento, il numero dei microcalcoli alla TC, il numero di microcalcoli scomparsi asintomatici e gli episodi di dolore.  I pazienti del gruppo citrato presentavano valori di pH urinario significativamente aumentati (p < 0,001) e l‘escrezione giornaliera di citrato (p < 0,001) durante il periodo dello studio. I pazienti del gruppo non citrato presentavano un‘aumentata comparsa di microcalcoli al momento della conclusione dello studio (p = 0,002). Al contrario, nello stesso periodo, il numero di microcalcoli nel gruppo citrato diminuì (p = 0,03). Inoltre, le analisi multivariate all‘interno del gruppo citrato rilevavano una maggiore probabilità di regressione dei microcalcoli asintomatici (Odds Ratio [OR]: 2,84; intervallo di confidenza [IC] al 95 %: 1,49-5,39) e meno episodi di dolore (OR: 0,37; IC 95 %: 0,16-0,72) rispetto al gruppo non citrato. Anche l‘analisi specifica di genere ha dimostrato, nelle donne dopo trattamento con citrato, una maggiore probabilità di regressione dei microcalcoli asintomatici (OR: 3,96; IC 95 %: 1,57-10,02) e meno episodi di dolore (OR: 0,22; IC 95 %:

0,07-0,70). Gli autori dello studio, pubblicato a gennaio 2017 sulla rivista specializzata International Journal of Urology, conclusero che il potassio-sodio idrogenocitrato impediva lo sviluppo dei microcalcoli renali in calcoli sintomatici nei pazienti affetti da calcoli di calcio. (mm)

Autori: Unno R, Taguchi K, Okada A, Ando R, Hamamoto S, Kubota Y, Zuo L, Tozawa K, Kohri K, Yasui T. Corrispondenza: Atsushi Okada M.D., Department of Nephro-urology, Nagoya City University Graduate School of Medical Sciences, 1 Kawasumi, Mizuho-cho, Mizuho-ku, Nagoya, Aichi 467-8601, Japan. Electronic address: a-okada@med.nagoya-cu.ac.jp. Studio: Potassium-sodium citrate prevents the development of renal microcalculi into symptomatic stones in calcium stone-forming patients. Fonte: Int J Urol. 2017 Jan; 24(1):75-81. doi: 10.1111/iju.13242. Epub 2016 Oct 17. Web: http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1111/iju.13242/abstract

19. September 2017