Fachverlag und Nachrichtenagentur

IOL migliorano l’anisometropia nei pazienti ambliopi

Belfast, Irlanda – mechentel news – nella rivista “Journal of Cataract & Refractive Surgery”, numero di ottobre 2012, il Dr. Deric D. de Wit e il suo team dell’Università di Ulster e del Centro di Bioscienza Molecolare di Belfast affermano di esseregiunti alla conclusione che è possibile migliorare l’anisometropia nei pazienti ambliopi con un impianto bilaterale di lenti multifocali (IOL), senza alcun effetto collaterale. Per valutare i risultativisivi e di rifrazione in pazienti ambliopi con un impianto di lentemultifocale intraoculare (IOL) è stato effettuato uno studio dicarattere comparativo su pazienti ambliopi con un impianto bilateraledi lenti Mplus multifocali IOL, esaminando l’acuità visiva a distanza e da vicino, la sensibilità al contrasto, le curve disfocamento, l’effetto crowding, la velocità di lettura, la stereoacuitàe la qualità visiva (QoV) con un questionario a punteggiocompilato prima dell’operazione e in seguito a un intervallo ditre mesi per i 12 mesi consecutivi. Per tutti gli occhi è statautilizzata una lente con un’addizione di lettura di + 3.00. Lostudio è stato effettuato complessivamente su ventotto occhi (14 pazienti). Negli occhi non ambliopi il difetto medio di acuitàa distanza era di 0.16 logMAR ± 0.17 mentre la media diacuità visiva corretta a distanza era di 0.02 ± 0.07 logMAR; l’acuità media da vicino era di M 0.5 (Jaeger [J] 2 = logRAD0.1) o anche migliore. Per quanto riguarda gli occhi dei pazientiambliopi, i valori medi erano rispettivamente almeno 0.30 ±0.14 logMAR, 0.21 ± 0.11 logMAR, and M 0.8 (J4 = logRAD0.3) o migliori. La velocità di lettura bilaterale (media di 137.73± 28.7 parole al minuto) superava la velocità unilaterale degliocchi non ambliopi (media di 130.6 ± 29.4 parole al minuto).Il punteggio medio è migliorato da una valutazione di 7.78 ±10.23 prima dell’intervento a 1.92 ± 5.21 dopo dodici mesi.Non sono stati riscontrati sintomi come lampi o aloni; 1 deipazienti ha dimostrati leggeri sintomi di starburst a distanzadi un anno. I pazienti stessi hanno valutato come eccellente laloro capacità visiva a distanza e da vicino.

Autori: Deric W. de Wit, FRCOphth, MRCSEd, Jose M. Diaz, MD, Tara C.B. Moore, PhD, Jonathan
E. Moore, PhD, FRCOphth. Corrispondenza: Jonathan E. Moore, PhD, FRCOphth,
Cathedral Eye Clinic, York Street, Antrim, Belfast, Northern Ireland, BT 15 1 ED. Studio:
Refractive lens exchange for a multifocal intraocular lens with a surface-embedded near
section in mild to moderate anisometropic amblyopic patients. Fonte: Journal of Cataract
& Refractive Surgery Volume 38, Issue 10 , Pages 1796-1801, October 2012. Web:
www.jcrsjournal.org/article/S0886-3350%2812%2900973-X/abstract

© 2019 -  mechentel medizin
Fachverlag und Nachrichtenagentur