Fachverlag und Nachrichtenagentur

Studi clinici favoriscono lo sviluppo dei trattamenti contro l’uveite

Birmingham – mechentel news – Secondo quanto afferma il Dr. A.K. Denniston con il suo team dell’Istituto di oftalmologia delle cliniche universitarie di Birmingham, ci sono alcuni fattori che hanno ostacolato il progresso medico dei trattamenti di malattie infiammatorie oculari, soprattutto dell’uveite. Nello studio condotto si sono valutate da una prospettiva storica le prove attualmente disponibili in merito al trattamento delle malattie infiammatorie oculari. Per quanto riguarda i punti più difficili da affrontare, si è tenuto conto per esempio di piccoli gruppi di pazienti, gruppi eterogenei per quanto riguarda il tipo di malattia, inclusi i fenotipi descritti in modo insufficiente, l’incostanza diagnostica, i risultati soggettivi, e i temi specifici che riguardano l’acuità visiva, oltre a uno scarso interesse commerciale. Le strategie per risolvere queste tematiche sono state considerate “de novo” e in relazione ai più recenti progressi al di fuori dell’oftalmologia, concentrandosi sulle malattie infiammatorie oculari. Il risultato di questa valutazione è stato pubblicato nell’edizione di aprile della rivista BMC Ophtalmology. Lo sviluppo di una cultura fiorente di studi clinici, i sostegni pubblici e privati, i medicinali patogenetici e strutturali, le pipelines di sviluppo efficienti per medicinali e protocolli terapeutici con biomarker definiti hanno contribuito a personalizzare la medicina. Nonostante ci siano ancora molte sfide da affrontare, il compito del medico è quello di sviluppare metodi terapeutici più sicuri ed efficaci per i pazienti affetti da malattie oculari infiammatorie.

Autori: Denniston AK, Dick AD.; Corrispondenza: Ophthalmology Department, University Hospitals Birmingham NHS Trust, Queen Elizabeth Hospital Birmingham, Mindelsohn Way, Edgbaston, Birmingham, B15 2WB, UK.; Studio: Systemic therapies for inflammatory eye disease: Past, Present and Future. Fonte: BMC Ophthalmol. 24 aprile 2013; 13:18. doi: 10.1186/1471-2415-13-18.; Web: http://www.biomedcentral.com/1471-2415/13/18

© 2019 -  mechentel medizin
Fachverlag und Nachrichtenagentur