Fachverlag und Nachrichtenagentur

Sviluppo promettente di un sistema chirurgico robotico in interventi chirurgici oftalmici

 

SURGICAL RETINA Hangzhou – mechentel news – Lo sviluppo di un sistema chirurgico robotico denominato RVRMS (Robotic Vitreous Retinal Microsurgery System) è stato presentato da Yi-Qi Chen et al. della clinica oftalmica della Wenzhou Medical University a Hangzhou, nella provincia di Zhejiang, in Cina. È stata inoltre analizzata la possibilità di utilizzare questo sistema nella chirurgia vitreoretinica. Il RVRMS è stato sviluppato e realizzato per alloggiare i componenti chiave che sono due bracci indipendenti. Gli attuatori terminali dei bracci contengono diversi strumenti chirurgici per poter effettuare manipolazioni intraoculari. Per poter fornire una valutazione precisa del RVRMS sono state eseguite operazioni chirurgiche robotiche a 23 G su due diversi tipi di modello animale, tra cui endolaser per la fotocoagulazione della retina, vitrectomia via pars plana (PPV), eliminazione di un corpo estraneo retinico e incannulazione vascolare retinica. Le applicazioni endolaser sono state effettuate su occhi di conigli irlandesi vivi, le altre operazioni su occhi enucleati di suino. Per ogni controllo è stata valutata la durata necessaria per la conclusione corretta dell’intervento. Gli interventi vitreoretinici robotici hanno avuto buon fine su nove occhi di coniglio e su 25 occhi di suino e ciò in assenza di complicanze iatrogene come la lacerazione o il distacco della retina. Durante l’operazione con endolaser, su nove occhi di coniglio sono state eseguite tre serie di impatti intorno al foro retinico indotto con intervalli dimezzati dei punti laser. I nove occhi di suino sono stati sottoposti a una PPV, seguita da induzione del distacco del corpo vitreo posteriore a mezzo di triamcinolone acetonide. In tutti e nove gli occhi di suino è stato poi completamente tolto un sottile filamento di acciaio inox, che era stato precedentemente inserito nel tessuto retinico preparato. È stata in seguito effettuata correttamente su sette occhi di suino un’incannulazione retinica con un filamento di acciaio inox (6 mm di lunghezza, 45 μm di diametro e un’estremità tagliata con un’inclinazione di ~30°). Il tempo necessario per portare a termine questi interventi è stato di 10,91 minuti, 11,68 minuti, 5,90 minuti e 13,5 minuti, rispettivamente. Nell’aprile 2017 gli autori hanno quindi dichiarato nella pre-pubblicazione elettronica su Graefe‘s Archive for Clinical and Experimental Ophthalmology, che la sperimentazione effettuata aveva mostrato le capacità di manovra, la precisione e la stabilità della microchirurgia vitreoretinica robotica sostenuta da RVRMS. Faranno seguito una ricerca avanzata sull’applicazione della chirurgia robotica e un miglioramento del sistema robotico stesso. (mm)

Autori: Chen YQ, Tao JW, Su LY, Li L, Zhao SX, Yang Y, Shen LJ. Corrispondenza: Eye Hospital of Wenzhou Medical University, Hangzhou, Zhejiang, China. E-Mail: slj20101119@163.com Studio: Cooperative robot assistant for vitreoretinal microsurgery: development of the RVRMS and feasibility studies in an animal model. Fonte: Graefes Arch Clin Exp Ophthalmol. 2017 Apr 8. doi: 10.1007/s00417-017-3656-3. [Epub ahead of print] Web: http://link.springer.com/article/10.1007%2Fs00417-017-3656-3

© 2019 -  mechentel medizin
Fachverlag und Nachrichtenagentur